Close

Fabrizio

Lidia Bachis nei mondi

due

Se dovessi cercare indietro, dovrei arrivare fino a Chagall. Più che di Bosch e della popolazione di nuovi esseri, infatti, si tratta esattamente del volo. Volo letteralmente. Non l’affastellamento di esseri ma la capacità di poter pensare sopra le nuvole. Favole e pittura sono, e possono essere, la rappresentazione scenica […]

Read More

D’armi e d’imprese di Amedeo Longo

CE-2598-0925-0

Costruire una rete tra strutture espositive, artisti, critici, curatori, studiosi, collezionisti e appassionati. È questo l’obiettivo della Rome Art Week: un calendario di attività finalizzato a generare una panoramica ampia e diversificata della proposta di arte contemporanea di Roma, attraverso eventi in spazi espositivi, open studio e progetti culturali completamente […]

Read More

ET CETERA | STREET ART ‘‘On the wings of freedom’’

streetart

Giovedì 19 settembre inaugura in via Thunovskà presso l’Ambasciata d’Italia a Praga una nuova iniziativa legata alla modernissima Street-Art. L’operazione coinvolge giovani e promettenti artisti italiani e cechi. Un’iniziativa il cui alto valore simbolico viene premiato dall’introduzione della medesima nel programma del centenario della rappresentanza italiana a Praga e dell’avvio delle […]

Read More

Namuth e Pollock nel 1951

pollock-namuth

Secondo Clement Greenberg l’importanza dei quadri di Jackson Pollock e di un po’ tutto l’espressionismo astratto risiede nell’aver ribaltato tutto in superficie, lasciando così che il quadro, perdendo la dimensione di profondità guadagnasse una terza dimensione tutta interna ed emotiva. Adesso il quadro andrà guardato con movimenti dell’occhio verso l’alto, […]

Read More

Rubber di Quentin Dupieux

image-w1280

“Sapete perchè nel film di Spielberg ET l’alieno è marrone? nessuna ragione (…) in tutti i grandi film c’è un elemento senza nessuna ragione, perchè la vita stessa è senza ragione, questo film è un omaggio alla più grande forza ed elemento di stile esistente: l’irragionevole.” Il film inizia così… […]

Read More

Norman McLaren o “dell’astrazione”

pas-de-deux2_blogue

“Non è forse la vita una serie d’immagini, che cambiano solo nel modo di ripetersi?” Andy Warhol E tuttavia ogni elemento può essere reinvestito di senso e “astratto” dal contesto. Può nondimeno essere “l’astratto” del contesto: nucelo simbolico rappresentativo da indagare. Strada per giungere alla costituzione di una meta-visione. Sineddoche, […]

Read More

Maya Derren vs Le streghe

maya

La visione prende spunto dall’installazione di Duchamp preparata per l’allestimento dell’Esposizione Surrealista del 1942 a New York e composta da sedici miglia di corda, che tanto aveva colpito Maya Derren. Tuttavia l’artista ne fa surrealmente composizione personalizzata. Si allontana dalla suggestione-ragnatela-labirinto-ostacolo di Duchamp per approcciarsi ad un nuovo senso di […]

Read More