Close

04/02/2018

Matteo Saccomani che prende il sole a Roma

Matteo Saccomani

Una visione video quella di Matteo Saccomani che esula dal normale corpus, si ferma a metà strada tra narrazione e installazione e non si quieta: corpi come pezzi di noi stessi dispersi nel paesaggio muovono le loro parti all’interno della singola inquadratura. Fingono (o non fingono?) agio e serenità. Intanto il mondo o il niente passa nei loro movimenti minimi. I corpi prendono posizioni nello spazio di stanze o ambienti, vivono all’interno del paesaggio che diventa scenario, cornice e al contempo atmosfera, suoni minimi, brevi divagazioni all’interno di un tema riflessivo.

Lui che prende il sole a Roma from matteo saccomani on Vimeo.

matteo from matteo saccomani on Vimeo.

Dimensioni oniriche incontrano il mondo reale in maniera quasi casuale, tangente alla realtà, tangendo o toccando la realtà stessa e raccontandola spezzettata e visionaria, sospesa e spigolosa a immagine di noi.

Vedi tutti i video qui