Close

02/11/2017

A case of identity – Daniela Di Maro – 2016

Questo libro digitale di Daniela Di Maro è un’operazione artistica su un’operazione artistica. È infatti la versione digitale riproducibile, di un’opera unica irriproducibile.
Quasi come la fotografia in rete sta all’opera fotografica, ma più precisamente. Per certi versi come la fotografia sta all’opera pittorica. L’opera infatti non è un libro (la sua versione digitale lo è): ma è un’opera di scrittura, fotografia e carta, che vive di dimensioni e interattività. In questo si distanzia doppiamente dall’opera digitale. Un taccuino, moleskine, di appunti visivi e lirici è (anche esteticamente) diario di stile e indagine del mondo.
L’opera sfogliabile in rete ne testimonia e imita il sapore ma al contempo è opera in sé. Realizzato per scannerizzazioni e non per imitazione digitale contiene in sé le imperfezioni proprie della scannerizzazioni, diversa cosa dalla perfezione del digitale, ma altresì diversa cosa dalle imperfezioni del mondo reale. Sono impronte, tracce, qualcosa che resta, ma non è presente nel mondo, ombre di realtà, come orme impresse direttamente nel mondo virtuale. Un caso di identità traslato da un’ opera visiva.

SFOGLIA  A PAGINA PIENA