Close

09/10/2017

Rome Art Week – Conversazione con Micaela Legnaioli

Rome Art Week [RAW] è un progetto culturale, a cadenza annuale e senza scopo di lucro, totalmente grauito, che coinvolge per una settimana l’intera città di Roma attraverso la promozione di eventi e progetti artistici organizzati dalle strutture espositive e dagli artisti che operano nella Capitale.

Entriamo nel merito di Rome Art Week: una settimana di eventi veicolati tramite una piattaforma di comunicazione, promossi ma anche valutati e suggeriti. Al contempo un database di Spazi, Progetti (si prende atto dell’esistenza di entità progettuali non legate ad uno spazio) e di Artisti. Cosa si propone?

La società di oggi ha sete di novità e di profondità, si pensa che il mondo vada verso la superficialità e verso valori effimeri. Forse è solo un passaggio, un’evoluzione verso nuovi tipi di coscienza, i vecchi canoni non sono sempre validi. Si vede un’evoluzione anche in questo senso.
Il consenso che stiamo vivendo a Rome Art Week è da una parte legato alla necessità del mondo dell’arte contemporanea di diventare protagonista della scena romana, perché ricordiamoci che l’arte di oggi sarà l’arte passata di domani e se il mercato di ciò che viene creato in questa città si sposta in altri posti abbiamo fatto un autogol, quindi dobbiamo valorizzarlo qui. Ed anche dalla sete del pubblico di avere una scena culturale più ricca che possa darci la coscienza di abitare in una capitale Europea moderna e non ancorata al passato.
RAW, come dice il termine inglese, sarà anche crudo ma è anche raffinato ed appartiene a tutti quelli che ne fanno parte come artisti, come galleristi ed anche a tutti gli appassionati di arte contemporanea e a coloro che auspicano una crescita culturale della città di Roma.

Mi pare di dire che si stia guardando a nuovi modi di fare e veicolare arte, ai database, alla rete, non si tratta solo di una settimana di eventi, tra le righe leggo un’analisi dei tempi, una ricerca di nuovi veicoli, la coscienza di qualcosa che cambia e si sta spostando sempre più velocemente, è corretto?

Fin da sempre l’arte è in continua evoluzione, in questi tempi non si può più dire che l’arte si chiude in spazi convenzionali, e, come nella vita di tutti i giorni l’arte anticipa e testimonia sia la velocità che la fluidità delle tecniche e dei tempi. Noi, di Rome Art Week, cerchiamo di accompagnare le necessità espressive degli artisti portandole davanti al pubblico che, anche se a volte è sconcertato, vuole imparare a leggere il messaggio che gli artisti visionariamente lanciano al mondo. Ormai essere artisti non significa più chiudersi nel proprio studio e creare, bisogna farsi capire esternando il proprio pensiero in modo più diretto, facendo entrare, partecipare alla creazione e facendo marketing di se stessi, ma non sempre gli animi sensibili riescono in questo intento. Da qui nasce la necessità di fare rete di fare massa critica, qualcosa cui tutti possono partecipare, dagli artisti più affermati agli emergenti.

VAI AL CALENDARIO EVENTI ROME ART WEEK